NOLEGGIA SITO WEB

Risparmiare con la manutenzione degli impianti idraulici

La manutenzione degli impianti idraulici è molto importante in quanto consente di preservare l’efficienza dell’impianto, evitare malfunzionamenti e  aumentare il risparmio energetico. Vediamo perché è importante eseguire la manutenzione dell’impianto idraulico e degli altri impianti di casa per aumentare il risparmio energetico

Manutenzione degli impianti di casa, perché è importante farla

Effettuare una manutenzione periodica degli impianti idraulici, ma in generale degli impianti di casa, come ad esempio gli impianti caldaia e climatizzatori, fornisce diversi benefici, soprattutto legati alla possibilità di ottimizzare l’impianto domestico, mantenendolo pulito ed efficiente. Avere un impianto efficiente e ottimizzato ci permette di ottenere un importante risparmio energetico che si traduce in una riduzione del costo delle bollette.

Inoltre, effettuando controlli e manutenzioni periodiche, sarà più semplice e veloce rilevare eventuali problematiche o malfunzionamenti prima che questi diventino troppo gravi, costringendoci nel peggiore dei casi alla sostituzione dell’intero impianto, operazione ben più costosa di una semplice revisione. Effettuare una manutenzione dell’impianto idrico ci permette quindi di mantenere efficiente la nostra abitazione, ottimizzare i consumi, evitando sprechi inutili di acqua, e aumentare il comfort abitativo.

Differenza tra manutenzione ordinaria e straordinaria

Le operazioni di manutenzione, ovvero gli interventi volti a preservare la funzionalità di un impianto, si dividono in ordinaria e straordinaria. L’obiettivo della manutenzione ordinaria dell’impianto idraulico è quello di garantirne l’efficienza e il corretto funzionamento, senza andare a modificarne o migliorarne le prestazioni. Non essendo interventi particolarmente complessi, molti  lavori di manutenzione ordinaria sono fai da te, come pulire lo scarico o sostituire un rubinetto. Al contrario, la manutenzione straordinaria dell’impianto idraulico ha come obiettivo il miglioramento dell’impianto stesso e non è necessariamente legata a problematiche urgenti. Per svolgere queste operazioni di ammodernamento è sempre consigliabile affidarsi ad un esperto qualificato.

Come fare manutenzione dell’impianto idraulico

Anche il nostro impianto idraulico domestico necessita di periodici controlli di manutenzione, così da preservarne l’efficienza e prevenire possibili guasti o malfunzionamenti. Effettuare una manutenzione periodica dell’impianto idraulico permette di farci risparmiare energia e ridurre il costo della bolletta: la presenza di calcare depositato nelle tubature può condurre a un aumento del consumo energetico fino al 20% e, di conseguenza, contribuisce ad aumentare la bolletta dell’acqua.

Per mantenere sempre efficiente il nostro impianto idraulico è buona norma effettuare una regolare pulizia delle parti esterne, un’operazione che possiamo svolgere in autonomia e ci permetterà di mantenere puliti tutti quegli elementi che, rimanendo costantemente a contatto con l’acqua, sono più esposti alla formazioni di germi e batteri.

Vediamo quali operazioni occorre fare per svolgere una manutenzione dell’impianto idraulico fai da te:

  • fare scorrere l’acqua per qualche momento prima di utilizzarla ( particolarmente importante se la tubatura risultava chiusa da tempo);
  • svitare i filtri dei rubinetti e immergerli in una soluzione anticalcare così da impedire la formazione di germi e l’otturazione dei tubi;
  • non gettare mai prodotti corrosivi negli scarichi in quanto potrebbero danneggiare irreparabilmente le tubature interne, con il rischio di dover rifare l’intero impianto;
  • per verificare eventuali perdite d’acqua occorre chiudere tutti i tubi e verificare che il contatore dell’acqua rimanga fermo;
  • assicurarsi che i tubi di sfiato posizionati su terrazze o balconi non siano intasati o lesionati.

Quando ci si trasferisce in una nuova casa, una cosa importante da fare è verificare il corretto funzionamento degli impianti, ovvero è necessario fare un controllo dell’impianto idrico, di riscaldamento e di climatizzazione. Mentre chi si trasferisce pensa alle pratiche burocratiche previste da un trasloco, gli esperti, controlleranno che non ci siano anomalie negli impianti.

Per le pratiche: se stiamo per traslocare in una casa di nuova costruzione, sprovvista del contatore del gas e della luce, dovremo fare richiesta per un allaccio delle utenze. Se invece il contatore è già presente ma è stato disattivato dal precedente inquilino, dovremo chiamare il numero verde del fornitore e fare richiesta per un subentro luce e gas. Prima di installare una connessione internet domestica, dovremo verificare la copertura fibra presso la nuova abitazione e procedere in seguito al confronto delle offerte fibra più adatte alle esigenze di connessione.

top